1. Home
  2. Insights, webinar e altre risorse utili
  3. Codici ATECO 2022, tutte le novità per categorie e settori

Codici ATECO 2022, tutte le novità per categorie e settori

Sono stati aggiornati i nuovi Codici Ateco2022, vediamo perché, come scegliere quello giusto, verificarlo e modificarlo.

Con il messaggio 7 aprile 2022, n. 1560 l’INPS illustra le principali modifiche dell’ISTAT riguardanti le attività economiche ATECO 2007, a cui è seguita l’implementazione della procedura “Iscrizione e variazione azienda”.

Il processo di revisione dei codici Ateco è iniziato il 19/10/2020 ed è proseguito anche nel corso del 2021. La nuova classificazione può essere adottata a decorrere dal 1° aprile 2022.

L’importanza dei codici ATECO è tornata alla ribalta in coincidenza dell’entrata in vigore prima degli studi di settore e poi degli indici di affidabilità fiscale, ma soprattutto in occasione dei provvedimenti connessi all’emergenza sanitaria emanati nel corso del 2021.
E’ possibile sul sito ISTAT, inserendo la descrizione dell’attività, ottenere il relativo codice

Le modifiche riguardano principalmente:

  • la creazione di nuovi codici ATECO a sei cifre, derivanti o meno dalla scissione di precedenti codici ATECO;
  • la modifica della descrizione principale di alcuni codici ATECO a sei cifre già esistenti.

La nuova classificazione ATECO 2007 è valida anche per le comunicazioni e le dichiarazioni all’Agenzia delle Entrate.

Cosa sono i codici ATECO

I codici ATECO sono una classificazione delle attività economiche adottata dall’ISTAT per le rilevazioni nazionali di carattere economico. A livello europeo si parla di codici NACE che è l’abbreviazione di “classificazione statistica delle attività economiche nelle Comunità europee”, ed è un sistema di classificazione generale utilizzato per sistematizzare ed uniformare le definizioni delle attività economico/industriali negli Stati facenti parte dell’Unione europea.

La classificazione ATECO delle attività economiche viene periodicamente aggiornata e modificata e l’approvazione del nuovo elenco dei codici ATECO viene effettuata dall’ISTAT in collaborazione con l’Agenzia delle Entrate, le Camere di Commercio ed altri Enti quali Ministeri ed associazioni imprenditoriali di riferimento.

A cosa servono i codici ATECO

Per l’Agenzia delle Entrate il codice ATECO serve per identificare il campo di attività della partita IVA; per le Camere di Commercio serve definire l’attività delle imprese.

Ad esempio, il Codice Ateco serve:

  • quando si vuole aprire una nuova Partita IVA poiché bisogna comunicare all’Agenzia delle Entrate il tipo di attività svolta utilizzando la classificazione ATECO 2007. Contemporaneamente alla comunicazione ad Agenzia delle Entrate, il contribuente deve rivolgersi ad un commercialista per elaborare la DIA (Dichiarazione di Inizio Attività). Anche in questo caso la comunicazione deve essere fatta sempre in base all’Ateco 2007.
  • per individuare la classe di rischio della propria attività (basso, medio, alto) in termini di sicurezza del lavoro (INAIL), anche allo scopo di definire le corrette misure di sicurezza, prevenzione, formazione e protezione dei lavoratori sul lavoro;
  • quando si deve partecipare a un bando;
  • quando si vuole lavorare con le Pubbliche Amministrazioni;
  • per accedere ad agevolazioni riservate a determinate attività economiche individuate mediante codice ATECO.

Chi attribuisce i codici ATECO

Il sistema di codifica centralizzato delle Camere di Commercio, basato su un’analisi delle informazioni descrittive dell’attività dichiarata dalle imprese, è stato progressivamente sostituito da un processo automatico di acquisizione dei codici ATECO dagli archivi dell’Agenzia delle Entrate.

  • per le imprese monolocalizzate (che hanno solo la sede legale e nessuna unità locale), i codici Ateco vengono assegnati automaticamente prendendoli dagli archivi dell’Agenzie delle Entrate;
  • per le imprese plurilocalizzate (che oltre alla sede legale hanno una o più unità locali, anche di competenza di altre Camere di Commercio):
    • l’assegnazione automatica del codice Ateco avviene solo per il codice dell’attività prevalente dell’impresa;
    • i codici Ateco riferibili all’attività primaria e alle attività secondarie delle singole localizzazioni (sede legale e/o unità locali) sono invece assegnati dal servizio di codifica centralizzata del Sistema Camerale in base alla descrizione dell’attività dichiarata al Registro Imprese.

In entrambi i casi, le visure riportano l’informazione della modalità di attribuzione e della fonte dei codici Ateco.

Il codice ATECO viene fornito dalla Camera di Commercio nel momento in cui viene aperta una nuova attività per determinare la categoria di appartenenza dell’attività stessa ai fini fiscali, contributivi e statistici. Se un’azienda svolge diverse attività economiche avrà un codice ATECO primario relativo all’attività che contribuisce in percentuale maggiore al valore aggiunto dell’unità e poi dei codici ATECO secondari.

Come trovare il proprio codice ATECO

Per trovare il codice ATECO della propria attività economica è possibile seguire diverse strade:

  • consultare il certificato di attribuzione del proprio numero di Partita IVA;
  • effettuare una visura camerale;
  • effettuare una ricerca sul sito dell’ISTAT.

Come si legge il codice ATECO

L’acronimo ATECO sta per ATtività ECOnomiche. I codici sono una combinazione alfa numerica in cui lettere e numeri hanno un valore differente:

  • le lettere individuano il macro settore economico dell’attività;
  • numeri rappresentano categorie e sotto categorie dei settori e possono andare da un minimo di due a un massimo di sei cifre, a seconda del livello di dettaglio. Ciascun codice numerico incorpora i precedenti.

A ciascun codice ATECO è stata attribuita una fascia di rischio. per individuare la classe di rischio della propria attività (basso, medio, alto) in termini di sicurezza del lavoro (INAIL), anche allo scopo di definire le corrette misure di sicurezza, prevenzione, formazione e protezione dei lavoratori sul lavoro;

Categorie ATECO

Attualmente sono 17 le categorie ATECO:

A Agricoltura, allevamento bestiame, caccia e silvicoltura;

B Pesca e allevamento pesci;

C Estrazione di minerali (industria mineraria);

D Produzione/fabbricazione;

E Approvvigionamento di elettricità, gas ed acqua;

F Costruzioni;

G Commercio all’ingrosso e al dettaglio; riparazione di veicoli, motocicli e beni personali/della casa;

H Hotel, ristoranti e bar;

I Trasporti, magazzinaggio e comunicazioni;

J Intermediazione finanziaria;

K Attività relative ai beni immobili, affitti, intermediazioni e consulenze;

L Pubblica Amministrazione, difesa, sicurezza sociale obbligatoria;

M Educazione;

N Sanità e servizi sociali;

O Altre attività sociali, personali e di comunità;

P Attività domestiche;

Q Attività di enti e organizzazioni non territoriali.

Queste categorie vengono poi meglio specificate ed estese dalle sottocategorie. Ad esempio, la categoria D (produzione/fabbricazione) viene estesa dalle sottocategorie:

DA Produzione di cibo, bevande e tabacco;

DB Produzione materiali e prodotti tessili;

DC Produzione cuoio, etc.

Elenco delle sezioni ATECO interessate dalle modifiche 2022

Sezione A 

Divisione 01: Aggiornamento delle note introduttive alla divisione 01 della sezione A (già oggetto di cambiamento nell’aggiornamento al 2021) che prevede l’aggiunta della dicitura “Sono considerate coltivazioni ottenute con tecniche convenzionali anche quelle dove la pianta sia allevata in contenitori e non a terra”. La modifica riguarda solo le note esplicative.

Sezione C

Classe 10.89: aggiornamento delle note di inclusione al codice 10.89.09 prevedendo l’aggiunta dell’attività di produzione di semilavorati ad uso di gelaterie e pasticcerie; la modifica riguarda solo le note esplicative per cui non vi è alcun impatto sulla struttura della classificazione. L’attività in oggetto era già classificata nel codice 10.89.09 ma non esplicitata

Classe 16.23: istituzione di un nuovo codice ATECO dedicato alla fabbricazione di stand e altre strutture simili per convegni e fiere prevalentemente in legno (ATECO 16.23.21). 

La creazione di un nuovo codice per la fabbricazione di stand e altre strutture simili per convegni e fiere prevalentemente in legno determina una riorganizzazione oltre che per il titolo, delle sottocategorie all’interno della categoria ATECO 16.23.2 dal momento che il codice 16.23.20 viene sostituito dai codici 16.23.21 e 16.23.22.

Classe 24.33creazione del codice ATECO 24.33.03 dedicato all’attività di presagomatura dell’acciaio per cemento armato con relativa nota esplicativa, precedentemente inclusa, anche se non esplicitata direttamente, nella categoria 24.33.0 all’interno della sottocategoria 24.33.02.

Classe 27.40: creazione del codice ATECO 27.40.02 dedicato all’attività di fabbricazione di luminarie per feste; l’attività è stata scorporata dal codice ATECO 27.40.09 dove era precedentemente classificata. Si nota che l’attività di installazione di luminarie per feste è stata invece esplicitata nel nuovo codice 43.21.04, mentre l’attività di noleggio in una nuova nota del codice ATECO 77.39.94. 

Sezione F 

Classe 43.21: creazione del codice ATECO 43.21.04 dedicato all’attività di installazione di insegne elettriche e impianti luce (inclusa l’installazione di luminarie per feste).

Si sottolinea lo spostamento delle attività di installazione di insegne elettriche e installazione di impianti luci e audio per manifestazioni precedentemente incluse nel codice 43.29.09 e l’inserimento della nuova nota relativa alle attività di installazioni elettriche specializzate per stand espositivi. 

Classe 43.29: aggiornamento dei contenuti del codice ATECO 43.29.09 con l’esplicitazione dell’attività di installazione di linee vita. Si sottolinea, inoltre, lo spostamento delle attività di installazione di insegne elettriche e di installazione di impianti luci e audio per manifestazioni dalla sottocategoria 43.29.09 al nuovo codice 43.21.04 

Sezione G 

Classe 45.20: modifica del termine “auto” in quello più inclusivo “autoveicoli” all’interno del codice ATECO già esistente 45.20.91. 

Categoria 46.18.3: inserimento di una nota di esclusione dalla sottocategoria 46.18.31 relativa all’attività di informazione scientifica di farmaci da classificarsi invece all’interno della sottocategoria 74.90.99.

Classe 46.90: eliminazione della nota di esclusione attualmente presente nella classe 46.90 relativa all’attività di “commercio all’ingrosso di armi, sistemi d’arma e munizioni per uso militare, cfr. 46.69”.

Sezione I 

Classe 55.20: creazione del codice ATECO 55.20.53 al fine di classificare correttamente le attività di alloggio connesse alle aziende ittiche. Al fine di garantire la massima coerenza, anche il titolo del codice di categoria ATECO 55.20.5 è stato aggiornato.

Classe 56.10:  creazione del codice ATECO 56.10.13 al fine di classificare correttamente le attività di ristorazione connesse alle aziende ittiche. Al fine di garantire la massima coerenza, anche il titolo del codice di categoria ATECO 56.10.1 è stato aggiornato.

Sezione K 

Classe 66.19: modifica del termine “promotori finanziari” in “consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede” nella categoria 66.19.2 

Sezione M

Classe 69.20: riorganizzazione delle sottocategorie all’interno della categoria ATECO 69.20.1. In particolare, è stato modificato il contenuto del codice ATECO 69.20.11 che ora è riservato ai servizi forniti da commercialisti ed è stato modificato il contenuto del codice ATECO 69.20.12 che ora è dedicato ai servizi forniti dagli esperti contabili.

L’impatto sulla struttura è rilevante e la tabella di corrispondenza che ne deriva è di tipo n:m ossia il contenuto di ogni “nuovo” codice deriva dai contenuti di entrambi i codici precedenti 

Classe 71.20: creazione del nuovo codice ATECO 71.20.23 dedicato all’attività di revisione periodica a norma di legge dell’idoneità alla circolazione degli autoveicoli e motoveicoli; l’attività era precedentemente incorporata nel codice 71.20.21. 

Classe 73.11: inserimento dell’attività di “ideazione di stand ed altre strutture e spazi espositivi” al posto di “creazione di stand ed altre strutture e spazi espositivi” all’interno delle note di inclusione al codice 73.11.01 ed esplicitazione dell’attività di lancio di film e prodotti audiovisivi all’interno del codice ATECO 73.11.02. Non si rileva alcun impatto sulla struttura della classificazione. 

Classe 74.90: la classe 74.90 ha subito due profonde ristrutturazioni.

– La prima ha previsto una riorganizzazione della categoria 74.90.1 con la creazione di due nuovi codici ATECO 74.90.13 e 74.90.14 rispettivamente dedicati alle attività di consulenza fornite da periti agrari e le attività di consulenza fornite da altri economisti specializzati in agricoltura. Queste attività erano prima contenute nel codice ATECO 74.90.12 che adesso mantiene solo le attività di consulenza fornite da agrotecnici.

-Il secondo cambiamento riguarda invece la creazione del nuovo codice di categoria 74.90.3 dedicato alle attività di consulenza ambientale e di risparmio energetico e la creazione di tre codici di sottocategoria per le seguenti attività precedentemente incluse nel codice 74.90.93:

-attività di consulenza in materia di prevenzione e riduzione dell’inquinamento di aria, acqua e suolo; consulenza in materia di gestione dei rifiuti (ATECO 74.90.31);

– attività di consulenza in materia di gestione delle risorse energetiche, energie rinnovabili e efficienza energetica (ATECO 74.90.32);

– attività di consulenza in materia di gestione delle risorse idriche, minerali e altre risorse naturali usate per finalità diverse da quella energetica (ATECO 74.90.33).

SI nota anche l’inserimento di una nuova nota di inclusione nel codice di sottocategoria ATECO 74.90.99 dedicato all’attività di informazione scientifica di prodotti farmaceutici (ad esempio, farmaci).

Sezione N 

Classe 77.39: esplicitazione dell’attività di noleggio di luminarie per feste all’interno del codice ATECO 77.39.94. 

Sezione R 

Classe 90.01: inserimento di una nota di inclusione all’interno del codice di sottocategoria ATECO 90.01.01 relativo all’attività svolta dagli artisti del teatro di figura e contestuale inserimento di una nota di esclusione relativa alla gestione di teatrini mobili di burattini. 

Classe 92.00: esplicitazione delle attività delle sale slot e delle sale videolottery all’interno del codice ATECO 92.00.02.

Gruppo 93.2: creazione del nuovo codice ATECO 93.21.01 per le attività di gestione di parchi di divertimento, tematici e acquatici, nei quali sono in genere previsti spettacoli, esibizioni e servizi.

Creazione di un nuovo codice ATECO 93.21.02 dedicato alla gestione di attrazioni e attività di spettacolo in forma itinerante (giostre) o di attività dello spettacolo viaggiante svolte con attrezzature smontabili, in spazi pubblici e privati e predisposizione delle relative note di inclusione.

Modifica del titolo e delle note di inclusione al codice ATECO già esistente 93.29.30; modifica dei contenuti della sottocategoria residuale 93.29.90. 

Sezione S 

Classe 96.01: creazione di un codice di un nuovo codice di categoria ATECO 96.01.3 per le attività svolte dalle lavanderie selfservice e relativo codice di sottocategoria 96.01.30; l’inserimento dei nuovi codici ha comportato una ristrutturazione delle categorie della classe 96.01. 

Sezione T 

Classe 97.00: creazione di un nuovo codice ATECO 97.00.02 per l’attività di condomini; l’inserimento del nuovo codice ha comportato una ristrutturazione della categoria 97.00.0

I contribuenti possono verificare i codici ATECO collegati alla propria posizione fiscale e registrati in Anagrafe Tributaria accedendo all’area riservata del sito web dell’Agenzia delle Entrate.