1. Home
  2. Insights, webinar e altre risorse utili
  3. ll futuro della moda bambino è digitale e green

ll futuro della moda bambino è digitale e green

È in atto un’integrazione con l'online per i canali di vendita moda bambino. Visto il successo dei temi legati alla sostenibilità, si prevedono modelli green e omnichannel.

È in atto un’integrazione con l’online per i canali di vendita moda bimbi. Visto il successo dei temi legati alla sostenibilità, il futuro della moda bambino è digitale e green.

Le aziende di abbigliamento bambino stanno rivendendo i propri canali di vendita, abbandonando la politica di espansione del retail e optando per una riqualificazione e una maggiore integrazione tra retail fisico e online, alla luce della crescente importanza che il canale ecommerce sta assumendo nel settore. 

Nell’ambito distributivo, oltre alla crescita sostenuta del canale online, si conferma la leadership delle catene/franchising, mentre aumenta la quota del dettaglio indipendente multimarca. 

Il futuro della moda bambino è tecnologico

Lo sviluppo della tecnologia digitale sta spingendo gli operatori del settore moda bambino verso politiche di rafforzamento della presenza sul canale online, sia attraverso accordi con i marketplace multibrand, sia aprendo piattaforme di ecommerce nell’ambito dei propri siti web che si affiancano ai negozi off line. 

Questo fenomeno, iniziato già da diversi anni da parte dei produttori integrati a valle con le catene monomarchio, attualmente si sta espandendo anche verso i distributori multi-brand più dinamici che, dal canale fisico, si spostano progressivamente verso quello online, diventando degli e-tailer. 

In futuro, l’integrazione dei canali e i comportamenti d’acquisto imporranno alle aziende l’assunzione di modelli omnichannel. Modelli che puntano sull’integrazione dei diversi punti vendita (off e online). Lo store si trasformerà sempre più da “terminale di vendita”, a “snodo nevralgico” per il brand (un hub logistico da cui partiranno le spedizioni degli acquisti online, ottimizzando i percorsi e il livello di giacenza dell’azienda) e il negozio diventerà un ibrido tra showroom di esposizione e hub distributivo per l’ecommerce. 

… e green

Nel settore si sta gradualmente intensificando, inoltre, la presa di coscienza di una moda bambino più green e sostenibile. Gli acquisti, sempre più spesso, vengono direzionati verso collezioni durevoli e spesso realizzate con tessuti che hanno a cuore il pianeta. 

Le politiche di sostenibilità toccano tutti gli aspetti dei prodotti di abbigliamento per bambino. Dal maggiore controllo sulla filiera delle materie prime passando all’eliminazione di sostanze tossiche dalla produzione, fino all’economia circolare e all’attenzione sugli imballaggi. 

Un numero crescente di player crea specifiche etichette che riportano con trasparenza le pratiche di approvvigionamento e produzione e redigono bilanci di sostenibilità. Metodologie che evidenziano la tracciabilità delle lavorazioni, l’impatto ambientale e i conseguenti interventi già pianificati e in fase di attuazione tesi a migliorare questo impatto.  

Le imprese del fashion puntano a incorporare la sostenibilità nella propria brand identity, per aumentarne i plus differenzianti e la fedeltà al brand. 

Sei interessato ad approfondire tematiche legate ai mercati? Prova qui la nostra piattaforma di Market Intelligence!