1. Home
  2. Insights, webinar e altre risorse utili
  3. PNRR, Missione 2 – Rivoluzione verde e transizione ecologica

PNRR, Missione 2 – Rivoluzione verde e transizione ecologica

La Missione 2 del PNRR ha come obiettivo la “green transition” e il raggiungimento di un nuovo e migliore equilibrio fra ambiente, eco-sostenibilità, biodiversità ed energia.

La Missione 2 del Piano Nazionale Ripresa e Resilienza (PNRR) “Rivoluzione verde e transizione ecologica” intende dare un impulso radicale alla “green transition”, in linea col piano d’azione dell’Unione Europea, colmando le lacune strutturali che ostacolano il raggiungimento di un nuovo e migliore equilibrio fra ambiente, eco-sostenibilità, biodiversità ed energia.

Le Componenti della Missione 2 del PNRR

La Missione si articola in 4 Componenti, ognuna delle quali suddivisa a sua volta in Investimenti e Riforme in base alla tipologia di interventi:

Componente 1 “Agricoltura sostenibile ed Economia circolare”

Componente 2 “Energia rinnovabile, idrogeno, rete e mobilità sostenibile”

Componente 3 “Efficienza energetica e riqualificazione degli edifici”

Componente 4 “Tutela del territorio e della risorsa idrica”

M2C1 – Agricoltura sostenibile ed Economia circolare

La Componente 1 si prefigge di perseguire un duplice percorso verso una piena sostenibilità ambientale. Da un lato il miglioramento della capacità di gestione efficiente e sostenibile dei rifiuti attraverso il rafforzamento delle infrastrutture per la raccolta differenziata, colmando il divario tra regioni del Nord e quelle del Centro-Sud. Dall’altro sviluppando una filiera agroalimentare più smart e sostenibile, riducendo l’impatto ambientale e seguendo i principi dell’economia circolare.

M2C2 – Energia rinnovabile, idrogeno, rete e mobilità sostenibile

Nella Componente 2 sono previsti interventi per incrementare la quota energetica prodotta da fonti di energia rinnovabile (FER) nel sistema, in linea con gli obiettivi europei e nazionali di decarbonizzazione. La misura favorisce anche il potenziamento e la digitalizzazione delle infrastrutture di rete per accogliere l’aumento di produzione da FER e aumentarne la resilienza a fenomeni climatici estremi, oltre alla promozione della produzione, distribuzione e degli usi finali dell’idrogeno, in linea con le strategie comunitarie e nazionali.

Un altro obiettivo della Componente 2 è lo sviluppo di un trasporto locale più sostenibile come leva di miglioramento complessivo della qualità della vita, e la costituzione di una leadership internazionale industriale e di ricerca e sviluppo nelle principali filiere della transizione.

M2C3 – Efficienza energetica e riqualificazione degli edifici

La Componente 3 ha come obiettivo l’aumento dell’efficientamento energetico del parco immobiliare pubblico e privato e lo stimolo agli investimenti locali, promozione della resilienza sociale, adeguamento antisismico, integrazione delle energie rinnovabili, riduzione dei consumi e sviluppo di sistemi di teleriscaldamento efficienti.

M2C4 – Tutela del territorio e della risorsa idrica

L’obiettivo della Componente 4 è quello di rafforzare la capacità previsionale degli effetti del cambiamento climatico tramite sistemi avanzati ed integrati di monitoraggio e analisi, la previsione e il contrasto delle conseguenze del cambiamento climatico sui fenomeni di dissesto idrogeologico e sulla vulnerabilità del territorio, proteggendo la natura e le biodiversità.