1. Home
  2. Insights, webinar e altre risorse utili
  3. Componentistica elettromeccanica: la classifica Cerved delle imprese a maggior crescita

Componentistica elettromeccanica: la classifica Cerved delle imprese a maggior crescita

Vi presentiamo le imprese del comparto Componentistica elettromeccanica che nel periodo 2014-2019 hanno avuto un continuo aumento dei ricavi. Le previsioni fino al 2022.

Questa classifica Cerved mostra le imprese del comparto Componentistica elettromeccanica che sono cresciute di più e in modo costante tra il 2014 e il 2019, secondo l’analisi dei bilanci depositati

Le prime 10 aziende di componentistica elettromeccanica

Dalla Classifica Cerved del comparto Componentistica elettromeccanica emerge che le prime 30 imprese classificate sono state in grado di far crescere il proprio fatturato mediamente del 25% rispetto al 2,5% dell’intero settore.

In prima posizione troviamo RESIDEO S.R.L. . L’azienda opera nella “Fabbricazione di altre apparecchiature elettriche” e ha incrementato il fatturato del 51% passando da 4,6 milioni Euro del 2014 a 37 milioni Euro del 2019.

Al secondo posto ELECTRIC MOTORS COMPANY S.R.L., azienda attiva nella “Fabbricazione di motori, generatori e trasformatori elettrici”. Questa realtà ha incrementato il fatturato del 39,6% passando da 3,9 milioni di Euro del 2014 a 20,8 milioni di Euro del 2019.

Alla terza posizione troviamo ENEXA S.P.A.. L’impresa, operante nella “Fabbricazione di batterie di pile ed accumulatori elettrici”, ha incrementato il fatturato del 36,7% passando da 13,6 milioni di Euro del 2014 a 17,3 milioni di Euro del 2019.

Nelle TOP 30 sono presenti altre realtà note, come TECHNOPROBE S.P.A. e INTERCABLE S.R.L.

Scarica l’intera classifica per scoprire tutte le imprese presenti! Vai in fondo all’articolo!

Panoramica del comparto e criteri selettivi

Il comparto della componentistica elettromeccanica rappresenta lo 0,5% delle imprese italiane. Dà occupazione a circa 426 mila persone (2,5%) e genera un fatturato di 136 miliardi di Euro (5%).

Dell’intero comparto Componentistica elettromeccanica, ovvero oltre 22.513 imprese, sono state selezionate per questa classifica quelle che presentano i seguenti criteri:

  • società di capitale operative ad oggi
  • presenza di bilanci 2014-2019
  • ricavi maggiori di 2 milioni di euro e con più di 10 addetti (da bilancio 2014)
  • ricavi in crescita per ognuna delle annualità considerate.

Complessivamente sono 332 le imprese del comparto Componentistica elettromeccanica che rispettano questi parametri, il 3% delle oltre 8.600 aziende riscontrate a livello nazionale con crescita ininterrotta nel periodo 2014-2019. Al fine dello nostra classifica, queste imprese sono state ordinate per CAGR decrescente (Compounded Average Growth Rate) (*Nota).

Previsioni per il biennio 2020-22

Secondo le previsioni settoriali di Cerved, il comparto Componentistica elettromeccanica risente degli effetti della pandemia in maniera più forte rispetto alla media nazionale.

Tra il 2019 e il 2020 il fatturato complessivo delle imprese operanti nel comparto si è contratto dell’14,3%, maggiore rispetto al calo medio nazionale (-11,3%).

La ripresa prevista per il biennio 2021-2022, non riporterà i ricavi sui livelli pre-covid. Nel 2022 in questo comparto si prevedono fatturati di 3 punti percentuali più bassi rispetto a quelli del 2019. Uno scarto più alto rispetto alla media dell’intera economia italiana in contrazione del 2%.

Scopri quali sono le 30 aziende presenti in classifica. Scarica la lista completa!

Scopri di più

Scopri le altre Classifiche Cerved:

Mobili & Arredi
Abbigliamento
Technology
Produzione Alimentare

(*Nota) – Il tasso annuo di crescita composto, più comunemente noto come CAGR dall’acronimo anglosassone Compounded Average Growth Rate, rappresenta la crescita percentuale media di una grandezza in un lasso di tempo. Dato per esempio il fatturato A di un’azione all’anno x e il fatturato B di un’azienda nell’anno y, il CAGR dei ricavi indica la crescita percentuale media annua dei ricavi.